La pianura friulana, delimitata a nord dalle Prealpi e a sud dal mare Adriatico, è un’ampia area di origine alluvionale formatasi dal deposito di enormi quantitativi di materiale calcareo-dolomitico strappato alla montagna nel corso dei millenni dai fiumi Meduna, Cellina e Tagliamento. La presenza delle montagne che ha contribuito alla nascita di questo tipo di terreno e oggi lo ripara dai venti freddi del nord insieme all’effetto benefico del mare Adriatico ha concorso alla creazione di un clima particolarmente adatto alla coltivazione delle vite.
Il terreno, caratterizzato da una ampia superficie sassosa, esalta l’escursione termica tra il giorno e la notte favorendo così uve con una spiccata dotazione di aromi e vini profumati ed eleganti.